Le previsioni 2020 sul prezzo dell’oro sono tornate a suscitare l’interesse dell’intero mercato con l’inizio del nuovo anno.

Il 2019 è risultato particolarmente positivo per la quotazione del metallo prezioso che dai $1.280 di gennaio è progressivamente avanzata fino a sfondare i $1.500 l’oncia. Per questo motivo, e alla luce delle rinnovate tensioni geopolitiche mondiali, in molti si sono chiesti se tali performance saranno osservabili anche nell’anno nuovo.

Le previsioni 2020 sul prezzo dell’oro hanno tentato di analizzare tutti gli aspetti positivi e allo stesso tempo tutti gli aspetti negativi che potrebbero influenzare la quotazione del metallo giallo nei prossimi 12 mesi.

Guerra commerciale, politica monetaria delle grandi banche centrali mondiali, crescita economica, guerre. Tutti questi elementi sono stati passati al setaccio con l’obiettivo di formulare puntuali e azzeccate previsioni 2020 sul prezzo dell’oro.

Prezzo oro, previsioni 2020: l’impatto della Fed

La banca centrale americana sarà una delle protagoniste indiscusse dei prossimi mesi. Molto spesso infatti al taglio o all’aumento dei tassi di interesse hanno fatto seguito le oscillazioni della quotazione per cui le previsioni 2020 sul prezzo dell’oro non hanno potuto prescindere dall’analisi dell’atteggiamento dell’istituto.

Nell’ultima riunione di dicembre la Fed ha messo in pausa il ciclo di ribasso del costo del denaro mostrandosi però ancora accomodante, cosa che, secondo alcuni osservatori, potrebbe continuare ad avere un impatto positivo sul metallo prezioso.

Anche il bilancio della banca centrale è stato presi in considerazione nella formulazione delle nuove previsioni 2020 sul prezzo dell’oro. Secondo alcuni osservatori il dato sfonderà i $4.516 trilioni a maggio. Storicamente i programmi di espansione hanno fornito supporto alle quotazioni per cui anche questo potrebbe fungere da catalizzatore rialzista nei prossimi mesi.

Fonte: money.it